La relazione tra le Amministrazioni Comunali ed i delegati comunali di Confartigianato Imprese Vicenza è una importante e necessaria attività sindacale per la definizione di politiche del territorio correlata alle reali esigenze della realtà artigiana e dell’intera comunità.
A tal fine, il 4 settembre scorso Sabrina Pozza, delegato Comunale di Sovizzo, ha presentato all’Assessore alle Attività Produttive Denise Pastorello ed al Consigliere Andrea Cenzi, l’attività sindacale che Confartigianato ha realizzato sul territorio oltre che alcuni report e dati elaborati dal Mandamento di Vicenza per rendere concreto ed efficace questo momento.
Gli amministratori hanno dimostrato estrema attenzione verso le esigenze del sistema produttivo locale a conferma di come il lavoro svolto negli anni abbia generato una proficua collaborazione da sempre accordata.
Oltre a condividere i dati sulla consistenza numerica delle attività presenti nel comune si è quindi potuto presentare l’azione svolta nei confronti dei candidati sindaci mediante il monitoraggio dei bisogni delle imprese arricchendoli con spunti e proposte per chi è chiamato ad amministrare la cosa pubblica palesando come degli incentivi comunali per la riqualificazione edilizia, la sicurezza, la burocrazia, la lotta all’abusivismo e le relazioni con i comuni limitrofi siano alcune delle importanti esigenze emerse nello specifico questionario citato.
Gli amministratori comunali hanno apprezzato in particolare l’articolata attività di monitoraggio da parte di Confartigianato nel rilevare le modalità di impego delle risorse assegnate ai Comuni previste nell’ultima Legge di Bilancio (incentivo alla realizzazione di interventi su edifici pubblici, utilizzando, ove possibile, le imprese del territorio). Si è evidenziato che, con la medesima modalità il comune sarà chiamato ad operare, nei prossimi mesi, grazie ad incentivi previsti nel recete Decreto Legge 30/4/2019 n. 34 per l’efficientamento energetico, raccogliendo l’invito del rappresentare comunale di coinvolgere, anche in questo caso, le imprese artigiane locali.
Un incontro dunque positivo sotto il profilo della conoscenza reciproca, che ha consolidato la relazione già in essere con l’amministrazione comunale, oltre che, momento per soffermarsi sui progetti che l’amministrazione ha pianificato, gettando le basi per future attività da svolgere sinergicamente valorizzando ulteriormente il territorio e mettendo a fattor comune competenze e contenuti.