Un weekend con artisti da tutto il mondo per rendere omaggio a sua Maestà la Ceramica. Mostre, laboratori, incontri, degustazioni e spettacoli dal 6 all'8 settembre a Nove, in occasione della tradizionale Festa delia Ceramica e i Portoni Aperti giunti alla loro XXXI edizione.
Un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto in cui l’arte ceramica si mostrerà al pubblico in tutte le sue sfaccettature per celebrare i ventidue anni di festa, una vetrina sulla storia e l'innovazione dell’arte ceramica a Nove. Un’edizione, questa, che vedrà protagonisti oltre 100 artisti da tutto il mondo, ma anche tante mostre di grande spessore artistico, laboratori, eventi culturali, convegni, workshop, spettacoli e buon cibo, il tutto per far vivere al pubblico un'esperienza unica tra shopping, arte e gusto.
Non mancherà l’atteso appuntamento con “Portoni Aperti” alla scoperta dei laboratori di produzione, dal fascino delle cotture sperimentali alle storiche manifatture novesi.
Molteplici e di vario genere sono le mostre in calendario quest'anno, a partire da quella in programma a Palazzo Baccin, organizzata grazie a Confartigianato Imprese Vicenza, sul tema “L'oro bianco di Napoli” dell'Istituto raro Caselli - De Sanctis e Real Fabbrica di Capodimonte, una rivisitazione contemporanea, operata attraverso il design, su pezzi che provengono dall'arte e dall'artigianato storico napoletano.
Ad arricchire la manifestazione numerosi eventi collaterali; e anche in questa edizione sarà presente l'atteso appuntamento con Ciotole Cuore di Nove: un connubio di arte, beneficenza e gusto a sostegno dell'Associazione ‘Noi come Nemo', genitori di ragazzi con disabilità. Protagoniste sono le immancabili 999 ciotole, interamente realizzate e marchiate a mano dagli artigiani locali, con l'acquisto delle quali si possono degustare degli ottimi risotti preparati dagli studenti delle scuole di cucina del territorio che utilizzano solo prodotti a km 0.