Franco Mechilli

Il Mandamento Confartigianato di Bassano del Grappa ripropone anche per quest’anno il Premio “Franco Mechilli”, iniziativa rivolta ai giovani e che intende appunto tramandare anche alle nuove generazioni la memoria di una figura, quella del presidente Franco Mechilli, che seppe dare il meglio di sé sia come dirigente di categoria che nel suo apporto alla vita sociale ed economica del Bassanese.

I destinatari del bando sono i neo-diplomati delle scuole superiori che si siano distinti nel risultato finale all’esame di maturità, nella convinzione che la “ricchezza” di una comunità non si misura soltanto con i parametri delle risorse economiche, produttive o naturali del territorio, ma anche e soprattutto con quelle relative agli aspetti umani di impegno e prospettiva per il futuro.
Le nuove idee, gli spiriti propositivi, i giovani entusiasmi, rappresentano insomma quegli aspetti che possono essere garanti del miglioramento e dello sviluppo culturale di ogni paese. Ed è questa risorsa, da curare e sostenere anche per scongiurare la “fuga dei cervelli” altrove, che la Confartigianato bassanese, con il contributo della Banca di Romano e S. Caterina del Credito Cooperativo, ha deciso di valorizzare e appoggiare attraverso la leva premiante della meritocrazia nel percorso di studi. “È sempre importante – spiega il presidente mandamentale Sandro Venzo - dare un segnale in questo senso ai ragazzi. Vogliamo infatti premiare chi si è distinto nel suo percorso di studi per dare un pubblico riconoscimento ai talenti che nascono e crescono qui, nel tessuto territoriale dove opera il nostro mondo dell’artigianato, anche come incentivo per il domani”.
Possono aderire al bando sia i neo-diplomati dell’anno scolastico 2016/2017, sia i diplomati dello scorso anno, che abbiano conseguito un punteggio minimo di 90/100 per gli Istituti Professionali, 85/100 per gli Istituti Tecnici, 80/100 per i Licei e che abbiano almeno uno dei genitori titolare o socio di un’azienda iscritta alla Confartigianato provinciale e operante in uno dei quindici Comuni del Mandamento di Bassano (oltre a Bassano del Grappa, anche Campolongo sul Brenta, Cartigliano, Cassola, Cismon del Grappa, Enego, Mussolente, Pove del Grappa, Romano d’Ezzelino, Rosà, Rossano Veneto, San Nazario, Solagna, Tezze sul Brenta e Valstagna).
Per partecipare è necessario compilare in tutte le sue parti la scheda di candidatura e inviarla all’Ufficio Scuola di Confartigianato (fax 0444/386709; email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) nel periodo compreso fra il 30 luglio e il 30 settembre, con allegato il certificato di maturità.
La cerimonia di premiazione dei vincitori avrà luogo a Bassano sabato 21 ottobre, e consisterà nell’assegnazione di tre borse di studio da 1.500 euro (una per ciascuna delle sezioni scolastiche previste, ovvero Istituti Professionali, Istituti Tecnici e Licei), somme destinate a coprire le spese di iscrizione al primo anno universitario. La quota di iscrizione verrà versata direttamente all’Ateneo segnalato dallo studente premiato. Nel caso in cui il vincitore decidesse di non iscriversi all’Università, la borsa di studio verrà assegnata al secondo classificato della stessa sezione.