Giunge a conclusione il progetto di Confartigianato Vicenza GenerAzioni. Cofinanziata dal Fondo Nazionale per le Politiche Giovanili, l’iniziativa ha previsto una serie di “azioni” definite nel Piano di intervento per le politiche giovanili denominato “Giovani Investimenti – Impegno per giovani protagonisti”.
Il progetto ha visto Cornedo quale capofila dei Comuni della zona (corrispondente alla Ulss n. 8, ndr) coinvolti, e proprio Cornedo ospiterà mercoledì 5 dicembre l’evento finale del progetto. La serata, come detto, chiude un progetto che da settembre si è articolato in tre percorsi: la “Tempesta di Cervelli”, che ha visto impegnate in un laboratorio di start-up le classi terze dell’Istituto Istruzione Superiore “Ceccato” di Montecchio Maggiore e i Centri Formazione Personale di Trissino e Chiampo; incontri rivolti agli studenti dell’ITS Conciario di Arzignano che si sono cimentati con casi di “Problem Solving” aziendale; e incontri dedicati a venti giovani imprenditori “under 30” già attivi in azienda che hanno studiato come affrontare il passaggio generazionale in azienda.
I giovani oggi, infatti, si trovano a vivere, studiare, lavorare in un contesto diverso da quello dei loro genitori, dove tutto pare a portata di click, e tanto sono veloci le nuove tecnologie tanto si rischia un rallentamento cognitivo ed emotivo. E la passione, la voglia di fare, di dimostrare, di conquistare? Che fine hanno fatto? Sono queste alcune sollecitazioni che saranno rivolte allo psichiatra e psicologo Paolo Crepet, ospite della serata, che a sua volta le rimbalzerà al pubblico per uno stimolante dialogo.
A presentare la serata saranno Martino Angiolo Montagna, sindaco di Cornedo, e Gianluca Cavion, vice presidente di Confartigianato Vicenza;  mentre Luca Romano, di Local Area Network, proporrà alcuni dati per far luce sulle aspirazioni dei ragazzi da un lato e le attese delle aziende del territorio dall’altro.
L’incontro si svolgerà in Villa Trissino (Biblioteca Comunale) di Cornedo a partire dalle ore 20.30, l’ingresso è libero previa iscrizione attraverso al sito www.confartigianatovicenza.it.