La nuova tappa vicentina a Lonigo di “Tempesta di Cervelli”. progetto di start-up promosso da Confartigianato Vicenza, ha decreteto le tre idee più interessanti.

Hoops Trend Technology, sistema di sensoristica per la misurazione di performance nel basket (realizzato da Enrico Zanuso, Giacomo Balsemin, Sabrina Fattori e Lorenzo Marcazzan della 4ªB), Vestirsi con un Click, app di consigli per la scelta dell’abbigliamento e organizzazione dell’armadio (concepita da Oumaima Bellaghi, Ludovica Ramanzin, Anna Franchetto, Michelle Baitan e Monica Magnaguagno, della 4ªB), e Weight Case, valigia auto-pesante che permette di non sforare la soglia di peso massimo nei viaggi aerei (pensata da Sofia Castagnaro, Kaur Priyaoeet, Pietro Rizzati, Kaur Sukmpreet Kaur e Selena Campana, della 4ª A) sono i tre progetti selezionati alla fine della “Tempesta di cervelli” che, in Villa Pisani a Lonigo, ha visto impegnati per tre giorni (5, 6 e 7 dicembre, ndr) 44 studenti dell’Istituto Professionale Rosselli-Sartori (suddivisi in 10 gruppi) più cinque insegnanti e cinque imprenditori in veste di “mentori”.
Promosso dal Movimento Giovani, Ufficio Scuola e Mandamento di Lonigo di Confartigianato Vicenza, con il patrocinio del Comune e in partnership con il Contamination Lab di Trento, il progetto “Tempesta di Cervelli”, che rientra a pieno titolo anche tra i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro, ha come obiettivi quello stimolare nei giovani idee e di promuovere l’autoimprenditorialità, alimentando e consolidando in loro la cultura del proporsi direttamente sul mercato.
Così, attraverso un laboratorio didattico articolato in sedici ore, e con l’ausilio di Alessandro Rossi, Vittorino Filippas e Gloria Cannone dell’Università di Trento, i ragazzi hanno imparato come creare un team attorno a un’idea di business, come svilupparla e presentarla secondo la tecnica del cosiddetto “elevator pitch”, in un clima di lavoro ma anche di divertimento. In pratica, una “palestra” per la creazione di start-up interamente dedicata agli studenti.
I tre progetti realizzati dagli studenti di Lonigo, con gli altri tre già selezionati in analoga iniziativa svoltasi tra gli studenti di Valdagno, accederanno alla finale di marzo 2018 da cui uscirà il vincitore provinciale.
Ai giovani finalisti, e a tutti i partecipanti, per l’entusiasmo e la “voglia di fare” dimostrati è andato il plauso del presidente del Mandamento Confartigianato, Luigino Bari, che, con la giovane imprenditrice Stefania Manfro e il componente della Giunta Mandamentale, Oscar Girardi, formava la commissione di valutazione.