Si chiude il 27 luglio prossimo la prima delle due fasi della terza edizione del bando camerale per i contributi alle imprese vicentine che accolgono studenti per i percorsi di Alternanza Scuola Lavoro (ASL).
Nel bilancio di previsione del 2018 la CCIAA, infatti, ha previsto uno stanziamento di 300mila euro al quale le imprese potranno accedere, per la prima volta fino a esaurimento, grazie a due finestre fortemente volute e sostenute da Confartigianato Vicenza.
Dopo questa prima scadenza, una seconda finestra è prevista poi dal 20 agosto al 26 ottobre.
Per fare richiesta di contributo è necessario che le imprese siano iscritte al RASL (registro nazionale alternanza scuola lavoro) della Camera di Commercio, quindi possono procedere alla richiesta collegandosi al sito www. scuolalavoro.registroimprese.it/rasl/home e iscriversi al registro attraverso la PEC aziendale.
Da quest’anno è stato introdotto un sistema di punteggi volto a privilegiare le imprese che non hanno partecipato alle precedenti edizioni, e/o imprese femminili o in possesso del rating di legalità. Infine, oltre alla quantità di iscrizioni di imprese e di altri soggetti ospitanti al Registro, viene data particolare attenzione alla “qualità” dei percorsi. Nella nuova edizione del Bando è stata inserita perciò una premialità per quelle aziende che avranno già individuato l’area in cui lo studente si troverà a operare e i relativi compiti che andrà a svolgere (Scheda dei compiti), indicazioni che vanno allegate alla domanda di contributo. In questo modo sarà favorita la co-progettazione scuola-impresa dei percorsi e si comincerà a creare in Camera di Commercio un “repertorio” dei percorsi attivabili con i relativi compiti.
La modulistica è scaricabile dal sito camerale www.vi.camcom.it. Per informazioni contattare Ufficio Scuola Confartigianato, all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.