Un momento della gara dello scorso anno

Giovedì 20 aprile, al Centro Congressi Confartigianato di via Fermi a Vicenza, dalle ore 10 si svolgerà “Ecospeed”, competizione per gli allievi delle scuole medie della provincia che l'Ufficio Scuola Confartigianato promuove nell’ambito del progetto “Dire Fare e Pensare" e delle attività sviluppate dalle categorie associative Elettromeccanica e Metalmeccanica.

Gli studenti si cimenteranno così in una competizione che vedrà in gara una cinquantina di modellini (47 per l’esattezza) di auto basati sui principi della termodinamica per massimizzare l’energia potenziale in energia cinetica.
Dieci le classi che si sfideranno e alle quali, in vista della competizione, erano stati consegnati i kit di montaggio: ogni classe partecipante, lavorando in gruppi, poteva realizzare quattro macchinine mentre, per il necessario supporto tecnico nella costruzione dei veicoli, insegnanti e ragazzi hanno partecipato ad appositi incontri con un educatore esperto. Oltre alla parte di laboratorio è stata svolta una parte teorica in cui sono stati sviluppati temi relativi all'energia: a cosa serve, come si trasforma, come si produce.
Al progetto hanno aderito 246 alunni delle seguenti scuole medie: Ambrosoli (88 alunni) e Giuriolo (61 alunni) di Vicenza; Ciscato di Malo (50 alunni); Media dell’Istituto Comprensivo 3 di Bassano (24 alunni); Ridolfi di Lonigo (23 alunni).
Quanto alla gara vera e propria, si svolgerà su una pista in legno a quattro corsie lunga 10 m, larga circa 50 cm, con un dislivello di circa 1,7 m dall'inizio al traguardo, che sarà dotato di sensori. Sono previste varie prove, suddivise in: fase eliminatoria, gara dei veicoli più veloci tra le dieci classi, gara tra i finalisti. Due i premi in palio: 300 euro alla scuola prima classificata nella gara di velocità, 100 euro alla scuola che avrà realizzato l'auto più bella, fantasiosa e creativa.