Incontro annuale ANAP Veneto sul tema della “Non autosufficienza - Diritti e prestazioni nel Veneto: analisi e proposte” sabato 9 novembre alle 10 al Ristorante dai Gelosi di Quinto Vicentino in via Aldo Moro, 75.

Istat e Inps stimano in Italia almeno 3milioni343mila persone con limitazioni funzionali di cui oltre 2milioni e mezzo over 65, il 10 per cento dei quali residenti in Veneto (circa 250 mila). Ed è proprio sulla non autosufficienza degli anziani – difficili anche da contare dato che il loro numero cambia se calcolato in base alla “lente” previdenziale-assistenziale dell’INPS che “guarda” alle persone con pensione d’invalidità piuttosto che con l’assegno di accompagnamento, oppure quella sociale che determina l’assistenza alle persone non autosufficienti da parte del Comune, delle IPAB, delle Regioni sino a quella assicurativa - che si è soffermato il rapporto di ricerca 2019 di ANAP Veneto.
Pubblicazione che contiene, oltre ai dati e ad una guida pratica su diritti e prestazioni per la non autosufficienza, anche alcune proposte precise e puntuali da portare all’attenzione degli organi di governo sia nazionale che regionale.
I dati, le considerazioni e le proposte verranno presentati in occasione dell’appuntamento annuale dell’Associazione dei Pensionati di Confartigianato Imprese Veneto, nel corso del quale la giornalista Cinzia Zuccon intervisterà Manuela Lanzarin(Assessore Sanità e Servizi Sociali Regione Veneto) su “Le scelte, i servizi e le proposte della Regione Veneto”.
Interverranno Carmelo Rigobello (Osservatorio Salute ANAP nazionale) su “La non autosufficienza: un appuntamento già al presente! I dati e le sfide aperte” e Alberto Bordignon (Coordinatore regionale Patronato Inapa) su “Diritti e opportunità”.
Si proseguirà poi con una tavola rotonda moderata da Cinzia Zuccon con Fiorenzo Pastro (presidente regionale ANAP) che tratterà il tema “Le nostre richieste, la voce degli anziani”; Alberto Leoni (presidente Fondazione Luigia Gaspari Bressan) su “Non autosufficienza, serve la partecipazione di tutti”.
Le conclusioni saranno di Giampaolo Palazzi (presidente ANAP nazionale).