“La filiera responsabile: promuovere e valorizzare il distretto conciario vicentino”, è questo il titolo di un workshop che si svolgerà giovedì 13 settembre in Villa Da Porto Barbaran a Montorso Vicentino.
L’evento, promosso dal Cesar, è una delle tappe del progetto finanziato dalla Regione Veneto, introdotto dal DGR 948 del 22 giugno 2016, per promuovere l’innovazione sociale e trasmettere l’etica, attraverso dei percorsi di Responsabilità sociale di impresa.
Il Progetto mira ad attivare un dialogo e una comunicazione aperti con clienti, fornitori e attori della filiera, e si è posto come obiettivi la realizzazione di prodotti e servizi sicuri, a basso impatto ambientale, e di realizzare attività di marketing e di promozione dell’immagine del Distretto.
Nella seconda fase, quella della formazione, si prevede la possibilità per le aziende della filiera di accedere a percorsi individuali e di gruppo, organizzati e gestiti da Cesar, sui temi della Responsabilità sociale di impresa, Gestione responsabile della catena di fornitura, Sostenibilità del prodotto, Bilancio di sostenibilità ambientale del distretto, Gestione degli impatti ambientali e sostenibilità dei processi, Efficienza energetica, Mediatori nella contrattazione delle Pelli, Controllo Qualità.
Proprio in questa fase rientra quindi il workshop del 13 settembre (dalle ore 16.00 alle ore 20.00) rivolto a tutte le aziende del distretto della Concia, ma anche agli imprenditori attenti al ruolo sociale della propria azienda. Nel corso dell’incontro verranno introdotte tutte le attività del progetto nell’ottica di cogliere come i valori della responsabilità sociale e sostenibilità stiano cambiando i mercati. Verranno forniti dei dati, sottolineando quelle che sono le criticità del settore con un occhio di riguardo al tema dello stato attuale sul controllo delle acque e sulle strategie e i percorsi operativi per fare della sostenibilità una leva di competitività attraverso le certificazioni attualmente più richieste e una panoramica sulle tendenze e l’evoluzione del mercato della pelle.