Come dice Tom Peters “per sopravvivere professionalmente dobbiamo distinguerci. La firma del nostro lavoro e la vitalità della nostra rete di persone determineranno i nostri destini professionali”. Per questo nella seconda serata dedicata nell’ambito del progetto Palestra d’impresa a come districarsi al meglio se sei un imprenditore che lavora totalmente o parzialmente come subfornitore, gli imprenditori si sono “allenati” sul tema del marketing personale come leva conveniente per l’imprenditore, per promuovere i propri servizi e i propri prodotti. Trainer il manager, scrittore e motivatore Sebastiano Zanolli; assieme a lui si è analizzato come un imprenditore può uscire ed emergere dalla folla, rilanciare la sua attività, valorizzare la sua individualità, le sue competenze uniche e progettare un efficace piano di marketing personale.
Praticamente imparare a sfruttare tutto ciò che è racchiuso nella definizione di Personal Branding, legato quindi alla persona alla sua individualità, non alla sua azienda, perché come ha ricordato Zanolli nell’arco della serata: “Se hai un tuo identificato e apprezzato valore oltre al tuo lavoro, hai un importante valore aggiunto. Tu sei tu 24 ore al giorno. Imparare a lustrare il tuo valore personale e diventare un individuo punto di riferimento è una tattica che funziona e non è alternativa a continuare a lavorare al tornio. Siamo tutti i direttori marketing di noi stessi. Artigiani, dipendenti, industriali o studenti”.