Confartigianato Imprese Vicenza ha promosso un incontro, dedicato a termoidraulici e installatori, per fare chiarezza in merito ai contenuti del nuovo regolamento sui gas fluorurati ad effetto serra, i cosiddetti F-Gas, normalmente impiegati in apparecchiature di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore.
La principale novità introdotta dalla normativa, in vigore dal gennaio scorso, è l’istituzione di una banca dati che verrà gestita, al pari del registro fgas.it, dalle Camere di Commercio, e dovrà contenere tutti i movimenti relativi a vendita/acquisto dei refrigeranti, i dati delle apparecchiature che li contengono e quelli riguardanti le attività di installazione, assistenza, manutenzione, riparazione, rimozione e smantellamento. Alcune delle funzionalità della nuova banca dati partiranno dal 6° mese successivo all'entrata in vigore del nuovo provvedimento.
Il presidente nazionale della categoria, il vicentino Dario Dalla Costa, nel corso dell’incontro ha ribadito che proprio grazie all’intervento di Confartigianato è oggi previsto un iter semplificato per la certificazione delle imprese individuali.
Secondo Dalla Costa, la nuova normativa, sebbene comporti alcuni adempimenti per le imprese, sarà un utile strumento per controllare vendite e installazioni, in modo che queste ultime siano svolte esclusivamente da imprese certificate, contrastando così l’improvvido comportamento di utenti, che ignorando le norme a tutela dell’ambiente, si affidano a soggetti non regolarmente qualificati. È importante, infatti, ricordare che la dispersione di gas fluorurati ha un elevato impatto ambientale contribuendo ad alterare l’equilibrio termico della Terra.