Il presidente Termoidraulici Dario Dalla Costa sta monitorando personalmente l’iter legislativo del decreto Fgas.
A tal proposito, riferisce che “è stata correttamente assunta la definizione giuridica di 'ditta individuale: Nell’impresa individuale l’attività è svolta da un unico soggetto, il titolare dell’impresa, che può avvalersi dell’ausilio di collaboratori, anche familiari, oppure di dipendenti' come proposto da Confartigianato e tale forma giuridica potrà avvalersi dello schema di accreditamento “semplificato” ovvero persona e azienda in un unico passaggio. Vengono inoltre accolte numerose osservazioni presentate da Confartigianato rispetto agli schemi di accreditamento RT-28, RT-29 e RT-30”.
Lo schema di decreto è al momento presso l’Ufficio Legislativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri che sta valutando il testo dopo le modifiche apportate per ottemperare alle osservazioni avanzate dal Consiglio di Stato. Conclusa la fase di valutazione tecnica verrà poi esaminato in pre-consiglio dei Ministri per poi essere iscritto all’ordine del giorno di un futuro Consiglio dei Ministri per l’approvazione.
“Auspichiamo si proceda spediti e che vengano accolte tutte le altre proposte fatte da Confartigianato come ad esempio la necessità che il trasferimento tra i vari Organismi di Certificazione si intenda a titolo non oneroso così come il trasferimento della documentazione. Riteniamo comunque positivo l’andamento dell’incontro e la disponibilità dimostrata da Accredia e dagli intervenuti”, conclude Dalla Costa.